Reclusione e decorazione

Se per Le Corbusier l’ornamento, essendo di ordine sensoriale e stimolando l’intelletto con l’armonia e la proporzione, ben “si addice alla gente semplice, ai contadini e ai selvaggi”, lo stesso vale anche per i reclusi. Lo dimostra il carcere femminile di massima sicurezza Nélson Hungria a Rio de Janeiro in Brasile, dove da sette anni le detenute vengono distratte dal pensiero delle loro famiglie lontane.

Continua a leggere

[Schinkel]: Principi del costruire

  1. Costruire (bauen) è unire materiali diversi in un tutto, che corrisponde a un compito ben definito.
  2. Questa definizione, che comprende in sé un edificio sia nei suoi aspetti spirituali sia in quelli materiali, dimostra chiaramente che la finalizzazione a uno scopo è il principio fondamentale di ogni edificio.
  3. L’edificio che dunque, nella sua concretezza, presuppone un aspetto spirituale, costituisce l’oggetto della mia riflessione.
  4. La finalizzazione a uno scopo di ogni edificio può essere considerata sotto i tre seguenti aspetti:
  • Finalità della distribuzione spaziale o del progetto;
  • Finalità della costruzione o della unione di materiali adeguati al progetto;
  • Finalità dell’ornamento o della decorazione.

Karl Friedrich Schinkel

Continua a leggere